Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Showcase


Channel Catalog


older | 1 | .... | 306 | 307 | (Page 308) | 309 | 310 | .... | 324 | newer

    0 0

    La Provincia riapre il bando per l’abilitazione alle guide turistiche del territorio. Il commissario straordinario della Provincia, Prefetto Riccardo Carpino, ha fissato la pubblicazione del bando per giovedì 15 maggio (www.provincia.roma.it), al fine di poter raccogliere tutte le domande per la partecipazione al bando stesso.

    L’ultimo bando pubblico, del luglio 2011, ha visto la partecipazione di 2258 candidati aspiranti Guide turistiche e 104 professionisti che hanno richiesto l’integrazione linguistica della loro abilitazione.

    “La Provincia di Roma – si legge in una nota – ritiene strategico il settore del turismo, in grado di offrire opportunità sia dal punto di vista della valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, sia dal punto di vista delle opportunità di un ampliamento dell’offerta occupazionale in un settore ancora favorevole allo sviluppo”.

    Tutti gli operatori turistici, abilitati, sono muniti di nuove tessere elettroniche, dotate di microchip che permettono il controllo a distanza da parte degli agenti della Polizia provinciale, agevolando l’individuazione di figure abusive e incrementando i tempi disponibili al controllo degli irregolari. Nell’ultimo anno sono stati elevati 143 verbali di accertamento di violazione da parte dei vari organi di controllo. Considerando che l’abusivismo, in questo settore, genera un giro di affari che si attesta intorno ai 300 mila euro al giorno, la Provincia continuerà a incrementare l’offerta per consentire ai professionisti, la regolare abilitazione.


    0 0

    Sabato 17 maggio torna a Roma 'La Notte dei Musei'. L'evento europeo nato nel 2005, che coinvolgerà quest’anno in contemporanea oltre 3000 musei in 40 paesi, giunge nella Capitale per il sesto anno consecutivo con musei e spazi culturali aperti al pubblico in orario serale, con mostre, concerti, spettacoli di danza, teatro e letture. La manifestazione è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica - Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali - Dipartimento Cultura, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, e dalla Camera di Commercio di Roma. Il coordinamento organizzativo è curato da Zètema Progetto Cultura.

    "Con il pagamento di un biglietto d’ingresso pari solo a 1 euro (salvo diversa indicazione) - fa sapere Zètema in una nota stampa - cittadini e turisti potranno godere di un’imponente apertura del sistema museale della città. Ogni individuo avrà la possibilità per l’intera serata (fino alle 2 nei musei civici e fino alle 24 nei musei statali e altri spazi) di visitare tutte le mostre temporanee e permanenti ospitate nei siti museali coinvolti, di visitare straordinarie aree archeologiche e luoghi solitamente chiusi al pubblico, di assistere a concerti e altri spettacoli dal vivo ospitati eccezionalmente in siti culturali insoliti e suggestivi tra cui, oltre ai musei civici e statali, spazi privati, biblioteche comunali, accademie e istituzioni culturali straniere, istituti e case di cultura, università".

    MUSICA - "Tra i numerosi eventi di spettacolo in programma presso i Musei Civici e altri spazi culturali nella Capitale, selezionati anche tramite apposito avviso pubblico 'Notte dei Musei' emanato da Zètema Progetto Cultura - continua la nota - ricordiamo alla Casa dell’Architettura il concerto Transeuropae Concert (ore 21.30 e 23.00) con Luigi Cinque (voce, live electronics, sassofoni, clarinetti, gaida galiziana, douduk) e Fausto Mesolella (chitarre), l’evento musicale Le Canzoni di Pasolini (ore 21) al Palazzo delle Esposizioni con Aisha Cerami e Nuccio Siano, Andrea Colocci (contrabbasso), Roberto Marino (pianoforte e arrangiamenti), Salvatore Zambataro (fisarmonica e clarinetto), il concerto di Piccola Banda Ikona Il Canto del Sabir (ore 20.30 – 21.30 – 22.30) alla Centrale Montemartini con Barbara Eramo alla voce, Stefano Saletti alla chitarra, Gabriele Coen ai sassofoni e clarinetto, lo spettacolo Omaggi D'Arte all’Esedra del Marco Aurelio nei Musei Capitolini dalle 20.30 con performance musicali e letture dedicate a Fernanda Pivano, Alda Merini, Goliarda Sapienza e Gabriella Ferri, lo spettacolo In Pieno nel Mondo. Palma Bucarelli con Marilù Prati presso il Foyer del Macro via Nizza (ore 21.00, 22.00, 23.00), il concerto Sueño de tango alla Galleria Alberto Sordi (ore 21.00 - 22.30 - 24.00) che ripercorre la storia del tango con il Cuarteto Suerte Loca e i ballerini Pablo Moyano e Roberta Beccarini".

    TUTTI I MUSEI APERTI - Tra i musei e gli spazi espositivi della Capitale coinvolti nell’iniziativao: Musei capitolini, Centrale Montemartini, Chiostro del Bramante, Fori Imperiali - Foro di Augusto, Macro, Maxxi, Mercati di Traiano, Musei di Villa Torlonia, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Roma in Trastevere, Museo di Roma Palazzo Braschi, Palazzo delle Esposizioni, Museo delle Mura, Museo Napoleonico, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Museo Pietro Canonica, Museo Carlo Bilotti, Museo Civico di Zoologia, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Palazzo Senatorio, la Pelanda, Protomoteca. Aperti in orario serale altresì il Complesso monumentale del Vittoriano, in collaborazione con Comunicare Organizzando, con la mostra Musée D’Orsay. Capolavori, e le Scuderie del Quirinale, dove sarà possibile visitare la mostra Frida Kahlo, in collaborazione con Azienda Speciale Palaexpo. Anche il Mibact prende parte alla Notte dei Musei 2014 con la partecipazione di numerosi musei statali che saranno straordinariamente aperti dalle 20.00 alle 24 (ultimo ingresso ore 23.00). Per l’elenco completo www.beniculturali.it.

    Tra gli altri luoghi eccezionalmente aperti al pubblico per la Notte dei Musei, il Museo Ebraico di Roma (dalle 22.00 alle 02.00), il Carcere Mamertino presso il Foro Romano (fino alle 24), la Camera dei Deputati, dalle ore 20 alle ore 2 (ultimo ingresso da piazza Montecitorio all’01), e il Senato della Repubblica, dalle ore 20 alle ore 2 (ultimo ingresso da piazza Madama all’01). La Sapienza Università di Roma aprirà al pubblico il suo Polo Museale. Sarà possibile visitare il Museo delle Antichità Etrusche e Italiche, Museo di Antropologia 'G. Sergi', Museo dell’Arte Classica, Museo Laboratorio Arte Contemporanea Mlac, Museo di Geologia, Museo di Mineralogia, Museo di Paleontologia, Museo di Chimica “Primo Levi”, Museo delle Origini, Museo di Storia della Medicina, Museo di Anatomia Comparata, e assistere agli eventi all’interno delle sale espositive. Tra le tante iniziative, in Sala MuSa alle ore 20.30 il concerto Dal Rinascimento francese al romanticismo tedesco con il Coro MuSa Antica diretto da Paolo Camiz, in Aula Magna del Rettorato alle 21.30 il concerto Alchimie Musica dell’orchestra MuSa Jazz, diretta da Silverio Cortesi, e alle ore 22.30 il concerto Pierino e il lupo dell’orchestra MuSa Classica, diretta dal Francesco Vizioli. Come di consueto per la Notte dei Musei, Atac apre al pubblico il proprio Polo Museale, in zona Piramide, dalle ore 20 alle 2 (ultimo ingresso ore 01.00). I visitatori potranno visitare la rara collezione di locomotori e tram e assistere al concerto Circle Time del Cecilia Sanchietti Quartet".

    DA EATALY ALLE BIBLIOTECHE- Gli spazi di Eataly ospitano il Planetario gonfiabile con l’evento Il Planetario di Roma Vola a Eataly. Adulti e bambini potranno lanciarsi nelle profondità del cosmo a e scoprire i segreti di astri, comete e galassie. Le Biblioteche di Roma prenderanno parte alla giornata con l’apertura straordinaria del Teatro biblioteca Quarticciolo, che dalle 20 propone la proiezione del film "Tutti i santi giorni" di Paolo Virzì, e del Bibliocaffè Letterario in via Ostiense, dove si inaugura mostra pittorica degli artisti Maysoon Bakir e Amjed Rifaie e alle 21 ha luogo lo spettacolo di danze e musiche tradizionali palestinesi Dabka. All'esterno del Casino Nobile (Musei di Villa Torlonia) si terrà dalle ore 20 il Concerto RomaRock RomaPop, con la partecipazione delle band musicali composte dagli studenti dei laboratori 'Romarock Romapop' e di altri gruppi di ragazzi e ragazze provenienti dai Centri di aggregazione giovanile della città, promosso dall’assessorato alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità. Anche quest’anno importanti accademie e istituzioni culturali straniere prendono parte a La Notte dei Musei.

    LE ACCADEMIE - In collaborazione con l’Ambasciata Argentina si svolgerà presso la Protomoteca(ore 21,30 e ore 23,00) il concerto ad ingresso gratuito del sassofonista Javier Girotto insieme all'Atem Saxophone Quartet, in cui si intrecciano ritmi folkloristici, tango, musica classica e contemporanea, jazz. Si potrà visitare eccezionalmente dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00) Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia in Italia, e Palazzo Pamphilj, sede dell'Ambasciata del Brasile. Saranno aperti al pubblico, con mostre ed eventi, anche l'Accademia Belgica, l'Accademia d’Egitto di Belle Arti, la Reale Accademia di Spagna, la Casa di Goethe, l'istituto di cultura giapponese. Durante la Notte dei Musei sarà possibile partecipare a visite guidate e conoscere i siti archeologici straordinariamente aperti per l’occasione. Si potrà partecipare, pagando solo 1 euro, allo spettacolo nel magnifico sito archeologico del Foro di Augusto ai Fori Imperiali. Una ricostruzione emozionante - tra multiproiezione di luci, immagini, filmati e animazioni accompagnate da musiche, effetti sonori e da racconti - a cura di Piero Angela e Paco Lanciano.

    ARCHEOLOGIA E FOTOGRAFIA - In collaborazione con la Provincia di Roma, sarà possibile visitare su prenotazione le Domus Romane di Palazzo Valentini, un percorso nel sottosuolo del Palazzo tra i resti di domus patrizie di età imperiale. Saranno straordinariamente aperti al pubblico, con visite guidate, alcuni suggestivi siti archeologici di pertinenza della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, come l’Insula Romana Sotto Palazzo Specchi, l’Insula dell’Ara Coeli, l’Ipogeo di via Livenza, e il Sepolcro degli Scipioni. Il Palazzo Senatorio sarà aperto, con inconsuete visite guidate serali, dalle ore 20 alle ore 01.00 (ultimo ingresso ore 00.30). In collaborazione con la Fondazione Sorgente Group, sono previste visite guidate serali per la mostra “Athena Nike”: la vittoria della dea presso lo Spazio Espositivo Tritone. Durante la Notte dei Musei tutti potranno partecipare ad un contest su Instagram utilizzando l’hashtag #NDMroma14. I tre autori delle foto più belle, scelte dalla nostra community e dall'Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale, avranno la possibilità di avere due biglietti ciascuno a scelta tra le mostre '1564-2014 Michelangelo Incontrare un artista universale' ai Musei Capitolini (dal 27 maggio), 'World Press Photo. Fotografia e Giornalismo: le immagini premiate nel 2014' al Museo di Roma in Trastevere e 'L’arte del comando. L’eredità di Augusto' al Museo dell'Ara Pacis. 


    0 0

    Da piazza della Madonna di Loreto (teatro ieri di un'acampada dal tardo pomeriggio fino alle 23), è partito il corteo dei Movimenti per il diritto all’abitare diretto al Senato. Qui è in corso la discussione sul dl del Piano casa presentato dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, contestato dalla rete di collettivi in particolare per l'articolo 5 che vieta gli allacci delle utenze alle occupazioni abitative. I manifestanti sfilano dietro lo striscione "Liberiamo Roma da divieti, rendita e precarietà".

    Arrivato a largo Sant’Andrea della Valle il corteo ha trovato di fronte a sé, all'altezza di corso Rinascimento, un cordone di agenti e tre blindati della polizia che bloccano l'accesso in direzione Senato. Davanti alle forze dell'ordine i manifestanti hanno schierato una lunga catena umana orizzontale, a circa dieci metri di distanza. Montate nel frattempo le prime tende dell'acampada, attorno alla fontana sulla piazza. Dalla folla si è alzato il coro: "Federico è vivo e lotta insieme a noi, le nostre idee non moriranno mai", riferito a Federico Aldrovandi.

    Accampati i manifestanti annunciano: "Aspettiamo una delegazione del M5S e Sel, che alla fine della discussione in Senato ci raggiungeranno". Il clima è tranquillo, in piazza anche alcune famiglie con bambini. Intanto, il voto finale nell'aula del Senato del disegno di legge recante misure urgenti per l'emergenza abitativa, il mercato delle costruzioni e per Expo 2015 è previsto per domani.


    0 0

    Non ha risposto alla convocazione odierna l'amministratore delegato di Atac Danilo Broggi, chiamato dalla commissione Controllo, garanzia e trasparenza per un confronto sull'entità della transazione economica tra l'azienda e il presidente del collegio sindacale dei revisori Renato Castaldo, al quale sono stati riconosciuti dall'azienda dei trasporti capitolina circa 360.000 euro.

    IL GIALLO - L'ad della municipalizzata avrebbe dovuto rispondere anche sulla richiesta di informazioni in merito al mancato utilizzo di 150 mezzi pubblici per la carenza degli autisti impegnati come rappresentanti di liste elettorali, avanzata dall'associazione Centro d'iniziativa per la legalità democratica (CILD). Per il consigliere Quarzo, si tratta di un comportamento "gravissimo", anche perché "Broggi mi aveva indicato la data nella quale era disponibile per partecipare alla commissione, due settimane fa". Tuttavia l'Atac in una nota assicura di non aver mai ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e parla di un "probabile disguido", confermando la propria disponibilità a partecipare alla riunione, "in attesa di formale richiesta di partecipazione". 

    PARENTOPOLI - Ma se i rapporti con il Campidoglio continuano ad essere turbolenti, ancora più conflittuale è il dibattito interno all'azienda, dove aumentano di giorno in giorno le polemiche per la nuova macrostruttura che si accinge a divenire operativa, la quarta dall'insediamento del sindaco Marino. In particolare rischia di liberarsi il posto di Saverio Lopes, attuale responsabile politiche del personale e relazioni industriali, in procinto di passare all'Ama. Fra i tanti nomi tirati in ballo per la sua sostituzione, il più discusso è senza dubbio quello di Luca Masciola, ex direttore del personale di Trambus, coinvolto nell'inchiesta giudiziaria sulle assunzioni "facili" in Atac, meglio conosciuta come Parentopoli. 


    0 0

    Compie 15 anni la “Race for the cure”, la celebre corsa e passeggiata di solidarietà di cinque chilometri organizzata dalla Susan G. Komen Italia per sostenere la lotta ai tumori del seno e promuovere la salute delle donne. Celebrerà il “compleanno” nella Capitale, dal 16 al 18 maggio, nello scenario del Circo Massimo, punto di partenza della Corsa che prenderà il via domenica 18 e dove sarà allestito anche il “Villaggio della salute”. A presentare oggi l'iniziativa, nella sede del Coni, il presidente Giovanni Malagò, il presidente di Komen Italia Riccardo Masetti e le madrine dell'evento, le attrici Maria Grazie Cucinotta e Rosanna Banfi.

    RECORD DI ISCRITTI- Passata dai 5mila partecipanti dell'edizione d'esordio del 2000 agli oltre 55mila del 2013 - mentre quest'anno si punta a raggiungere le 60mila presenze - la manifestazione ha come protagoniste le "donne in rosa": donne che stanno affrontando o hanno sconfitto il tumore al seno e che partecipano alla corsa indossando una speciale maglietta rosa. Obiettivo, raccogliere fondi e sensibilizzare sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce. Tante le iniziative in programma: oltre alla Corsa, al Villaggio della Salute saranno anche allestiti laboratori dedicati alla prevenzione del tumore al seno e altre patologie e potranno essere effettuati gratuitamente test e visite specialistiche. In questa tre giorni dedicata a salute, sport e benessere, non mancheranno poi i laboratori di attività sportive.

    TANTI TRAGUARDI- E tanti sono i risultati ottenuti nelle 14 edizioni: 245 i progetti di prevenzione e cura già realizzati grazie alle precedenti Corse, con un finanziamento complessivo di oltre 2.150.000 euro raccolti e distribuiti a 110 associazioni in 17 Regioni. Dopo quello di Roma, i prossimi appuntamenti con la "Race" in Italia sono in calendario a Bari dal 23 al 25 maggio e a Bologna dal 26 al 28 settembre. ''È un'iniziativa di cui siamo fieri e che si fonda su valori che sosteniamo”, ha affermato Malagò. Positivo anche il bilancio tracciato da Masetti: ''La Ricerca sta facendo grandi passi avanti ma la strada è lunga. I risultati sono stati però sorprendenti: la race della Capitale, da due anni, è quella con più partecipanti, anche rispetto alle Corse tenute in Usa, e la raccolta fondi è riuscita a crescere nonostante le condizioni avverse e la crisi”. È un periodo ''difficile ed i primi tagli, purtroppo, sono proprio alla Ricerca - ha sottolineato anche Cucinotta -. Per questo iniziative come la Race sono importantissime: è un modo per aiutare la Ricerca e dire alle donne di non avere paura di fare prevenzione”. Infatti, se ''ogni 15 minuti una donna si ammala di cancro al seno - ha ricordato Rosanna Banfi - la diagnosi precoce può però salvare la vita”. Dal mondo dello sport, infine, il messaggio di Giulia Quintavalle, la giovane campionessa di Judo, medaglia d'oro olimpionica nel 2008: ''Io lotto perché pratico judo, ma tante donne lottano per altro, contro il tumore e per la vita: l'importante, però, è lottare, perché nulla è impossibile”.


    0 0

    Sciopero di 24 ore, nonostante il pagamento del salario accessorio assicurato fino a luglio grazie a un'apposita circolare del Mef, per i dipendenti di Roma Capitale aderenti all'Usb. Il via stamattina con un presidio a piazza Madonna di Loreto, dove circa 200 partecipanti, in gran parte lavoratrici del comparto scolastico, espongono svariati striscioni come "No a kapo e caporali, siamo tutte fondamentali", sollevando bambolotti in alto, o "Valorizzano le professionalità che essi operano - Ma quando?! E come?!". "Giù le mani dalla scuola" è l'urlo rivolto al sindaco Ignazio Marino e all'assessore alla Scuola Alessandra Cattoi che "ci mettono le mani in tasca", come dichiara Roberto Betti del Coordinamento nazionale.

    Poi va dritto al punto: "Sì siamo a favore di una distribuzione a pioggia delle risorse economiche. Anche il palliativo della temporanea soluzione per tre mesi non ci soddisfa perché con il ricatto del Mef verrà fuori un contratto decentrato che peggiorerà la situazione, dopo 5 anni che stiamo senza contratto". Duro l'attacco agli altri sindacati: "Parlano del loro 'sciopero fantasma' il 19 maggio e intanto non accolgono il nostro invito a una risposta comune contro il taglio del salario accessorio". La strada da seguire per Betti è "riscrivere i contratti nazionali e finanziarli dando più risorse alla parte fissa introducendo principi di equità. I fannulloni? Ci devono pensare i dirigenti a farli lavorare". E Daniela Volpe aggiunge: "Cattoi invece promuove un contratto insostenibile che allunga i turni anche di otto ore per educatrici e insegnanti mandando per strada i precari, inoltre le risorse finanziarie vengono destinate a promuovere 166 posizioni organizzative".

    IL CORTEO - Intorno alle 11 i manifestanti sono partiti verso il Campidoglio dove si terrà una riunione della Commissione Statuto, personale e sport sul tema del salario dei dipendenti di Roma Capitale, in piazza. "Congelano i salari, congeliamo il lavoro" è lo striscione di testa, dietro il quale il corteo raggiungerà Palazzo Senatorio. "I lavoratori del Comune di Roma sono in piazza per lo sciopero per protestare contro i tagli al salario, contro una Giunta serva del Mef, dell'Europa e del Governo Renzi. Non tolleriamo più questa situazione", ha dichiarato ancora Roberto Betti. Breve sosta davanti all'altare della Patria, dove lo scorso 6 maggio un'iscritta all'organizzazione fu fermata e poi rilasciata nel deflusso dopo l'assemblea sindacale davanti al Campidoglio.

    "Una mattina mi sono svegliato e sono andato a scioperar, e ho scioperato per il salario, Marino ciao! Renzi ciao! Brunetta ciao ciao ciao!". Lo scandiscono in coro i lavoratori comunali in corteo. Cori, slogan e fischietti senza sosta anche quando i manifestanti sono arrivati nei pressi del tavolo dove si riuniranno i membri della commissione, presieduta da Svetlana Celli (Lcm): "Marino, Marino, Marino, ti voglio più presto scordar", "Te ne devi annà!" e "Siamo noi, siamo noi, i pilastri della scuola siamo noi!".

    LA COMMISSIONE IN PIAZZA - La riunione all'aperto è stata voluta dalla presidente dell'organo Svetlana Celli (Lista Civica Marino), che spiega: "È un segnale importante farla qui, senza microfoni, per iniziare a lavorare subito dopo l'approvazione della delibera in Giunta. Stiamo dando il senso di una 'casa di vetro', perciò ho invitato Marino, Nieri e le organizzazioni sindacali. Sfido tutti a partecipare". Celli ricorda all'amministrazione "la necessità di una congiuntura, una cerniera tra Giunta, consiglio e Governo per tutelare il salario accessorio, che va rivisto da capo". Come? "Il salario accessorio sia parte fissa di un contratto decentrato, che va perciò rimodulato". Ma agli inviti Roberto Betti dell'Usb replica: "Non siamo qui per parlare, solo per ascoltare". Presenti per ora all'appello i consiglieri Valentina Grippo (Pd), Gemma Azuni (Sel), Franco Marino (Lcm), Daniele Frongia (M5S), Marco Pomarici (Ncd).

    Commissione in piazza, i manifestanti lanciano bambolotti

    BAMBOLOTTI SUL TAVOLO DELLA COMMISSIONE - I manifestanti dell'Usb hanno lanciato bambolotti biondi sul tavolo dei membri della commissione. Hanno poi urlato "Buffoni! Buffoni!". "A me non me risolve niente sta commissione, i soldi non si toccano!" urla al tavolo una lavoratrice sporgendosi dalle transenne, mentre i fischietti e i cori rendono difficile lo svolgimento della riunione, tanto che Gemma Azuni (Sel) prorompe: "Non si capisce niente!". A ondate, alcuni dipendenti si avvicinano al tavolo, dove sono seduti anche i rappresentanti del sindacato Csa, chiedendo di poter parlare e lanciando bambolotti tra i consiglieri. Nel frattempo, dichiara Roberto Betti dell'Usb, "abbiamo chiesto un incontro al sindaco di Roma che ha detto che il nostro è uno sciopero politico. Quello del Cgil, Cisl e Uil e Csa, non è uno sciopero politico invece, è uno sciopero di crumiri, di sindacati che non rappresentano più nessuno. Ce ne ricorderemo e se ne ricorderanno loro il 25-26 maggio quando andremo a votare". Betti ha poi riferito di aver ricevuto "una denuncia dall'amministrazione comunale di Roma per i fatti seguiti all'assemblea del 6 maggio. È l'ennesima prova di quanto reazionaria sia questa amministrazione. Chi pensava al sindaco venuto da Marte si deve ricredere".


    0 0

    Un incendio è divampato intorno alle 10 in un'area della pineta della Ostia tra via dei Pescatori, via Mar Rosso e via mar dei Coralli e una colonna di fumo nero, anche per via del forte vento di questa mattina, sembra avvolgere l'area del lungomare. Sul posto, sono al lavoro con due mezzi i vigili del fuoco ed è presente un'ambulanza del 118. I mezzi di soccorso occupano parte di via dei Pescatori e la polizia è intervenuta per regolare il transito a senso unico alternato sulla strada. Sul posto anche la polizia di Roma Capitale, X gruppo Mare.

    Nell'incendio sono andate a fuoco tre baracche Nessuna delle persone che si trovavano nell'accampamento abusivo è rimasta ferita nell'incendio, né è stata intossicata dal fumo. A quanto si apprende nel campo, distante poche decine di metri da via dei Pescatori, erano presenti quattro persone di nazionalità romena che prima di allontanarsi dalle fiamme hanno liberato i loro cani dai recinti. Ancora sconosciute le cause del rogo, spento in meno di un'ora dai Vigili del Fuoco di Ostia.


    0 0

    Incidente mortale, intorno alle 11, all'interno della galleria Giovanni XXIII. Una donna di 88 anni è deceduta dopo che il marito ha perso il controllo della macchina che stava guidando, andandosi a schiantare contro un pilastro. L'uomo è stato portato in codice rosso all'ospedale Gemelli. Per i rilievi e la rimoszione dei veicoli incidentati, sono stati chiusi al traffico gli accessi alla galleria dalla parte di Pineta Sacchetti. Sul posto la Polizia locale di Roma Capitale e il 118. Sono stati quindi chiusi al traffico gli ingressi Pestalozzi e Pineta Sacchetti della galleria Giovanni XXIII in direzione Foro Italico. Traffico congestionato a via Tor Di Quinto e via Salaria. Ripercussioni anche su via Trionfale.

    Un altro incidente nel sottovia Ignazio Guidi del Muro Torto. Tre moto sono scivolate a causa di una macchia d'olio sull'asfalto. I centauri non sarebbero in gravi condizioni. Sul posto i vigili e il 118. Ripercussioni al traffico nell'intera zona.


    0 0

    "Aveva solo 17 anni la giovane ritrovata morta il 9 maggio in un appartamento del quartiere Prati, a Roma". Così sulla pagina del programma televisivo “Chi l'ha visto?”. "La ragazza era scomparsa il 7 maggio da Civitavecchia e aveva preso un treno per la stazione Termini - si legge - Da lì sarebbe poi dovuta partire per Bari. Il giorno dopo l'incontro con l'uomo che l'ha portata nel suo appartamento, dove vive con la madre anziana". Il 43enne ha raccontato di averla trovata morta in casa sua la mattina seguente e di non avere alcuna responsabilità. Ma la polizia è tornata lunedì nella sua abitazione.


    0 0

    Buone notizie sul fronte turismo nella capitale. In tutto il 2013 a Roma si sono registrate 31.264.403 presenze, +5,13% sul 2012, e 12.635.130 arrivi complessivi, il 5,32% in più sul 2012. Sono i dati presentati dal sindaco di Roma Ignazio Marino e dall'assessore alla Roma Produttiva Marta Leonori, durante la conferenza stampa "Turismo a Roma", nella sala delle Bandiere in Campidoglio. In crescita anche la percentuale di stranieri giunti nella Capitale rispetto al 2012: +5,32% per le presenze e +6,08 per gli arrivi.

    Dall'aumento della tassa di soggiorno previsto nel bilancio 2014 sono in arrivo nelle casse capitoline entrate aggiuntive per 35 milioni di euro. Sui 100 milioni di euro totali di incasso, il 5%, ovvero 5 milioni, sarà reinvestito nel settore turistico: fiere internazionali e iniziative di promozione, gestione dei PIT, card turismo e portale turismo. È uno dei dati presentati dal sindaco Ignazio Marino e dall'assessore alla Roma Produttiva Marta Leonori nella conferenza stampa "Turismo a Roma", nella Sala delle Bandiere in Campidoglio.

    Intanto, dalla serata inaugurale del 21 aprile al 12 maggio lo spettacolo "Foro di Augusto 20 anni dopo" è stato visto da 7.560 spettatori. Lo show, realizzato in collaborazione con Piero Angela, ha attirato in media 380 visitatori ogni sera. Un risultato che per il sindaco Ignazio Marino, intervenuto durante la conferenza stampa di presentazione dei dati sul "Turismo a Roma" in Campidoglio, "ha dimostrato come l'uso del nostro patrimonio archeologico, anche di notte, è un fattore di attrazione per il turismo culturale".

    Mentre, da gennaio ad aprile sono stati 528.168 i visitatori dei Musei civici di Roma Capitale, che proprio nell'ultimo mese hanno fatto registrare il valore più alto a quota 156.873. Sono stati invece 145.006 le Roma Pass vendute, anche queste con un incremento ad aprile: 60.550.


    0 0

    Un autobus della linea 228 ha preso fuoco intorno alle 16 in via di Vigna Girelli nel quartiere Trullo. Nessuno dei passeggeri è rimasto ferito. Il conducente del mezzo, intossicato, è stato trasportato al San Camillo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Le fiamme sono divampate probabilmente a causa di un corto circuito, ma gli accertamenti sono ancora in corso. La strada è stata chiusa al traffico.


    0 0

    Si è svolta questa mattina nella sede del terzo municipio la conferenza stampa di lancio della Magnalonga in bicicletta, l'evento dedicato alla mobilità sostenibile incentrato quest'anno sulla bellezza delle periferie e giunto alla sesta edizione. L'iniziativa, che si terrà il 17 maggio, partirà dal Parco Nomentano di Montesacro. Come ogni anno il percorso, diviso in cinque tappe, proporrà degustazioni biologiche e a chilometri zero e iniziative realizzate in collaborazione con associazioni ed enti presenti sul territorio.

    I 500 ciclisti seguiranno un percorso diviso in tappe tematiche dedicate ai possibili utilizzi delle due ruote per gli spostamenti quotidiani: Bike to School (nel Parco Urbano di Aguzzano), Bike to work (Via Fracchia, all’interno del Municipio III), Bike to market (Piazza degli Euganei - Tufello) e Bike to Park (Pratone delle Valli - Conca d’oro). Durante la ciclo passeggiata musica, spettacoli, mostre e laboratori animeranno il pomeriggio a pedali che si concluderà con il Bike to Disco, happening musicale in modalità silent, a zero impatto acustico grazie a un sistema di cuffie wireless. Presenti alla conferenza stampa Paolo Masini, assessore alle Periferie di Roma Capitale, Paolo Marchionne, presidente Municipio Roma III, Gianna Le Donne, vicepresidente con delega alle politiche ambientali del Municipio III, Lorenzo Barucca, Tavola Rotonda e Legambiente Mondi Possibili, Roberto Scacchi, direttore Legambiente Lazio, Federico Spano, Re-Bike, Monnalisa Martini, del progetto Life Ecocourts, Francesca Zangari, Libera presidio Municipio III.

    "E’ molto importante che questo grande evento si realizzi nelle nostre periferie - affermano in una nota congiunta l'assessore Masini e il presidente Marchionne - Lo spirito di grande partecipazione che accompagna questa manifestazione è il segnale che il lavoro che stiamo svolgendo per la tutela e la valorizzazione di questo territorio va nella giusta direzione. Il Municipio III si attesta come laboratorio aperto in una periferia sostenibile e attiva grazie alle tante associazioni che trovano casa in luoghi canonicamente ritenuti marginali, e di questo possiamo essere orgogliosi. Magnalonga in bicicletta è patrocinata dall’assessorato allo Sviluppo delle periferie, infrastrutture e manutenzione urbana e dai municipi III e IV di Roma Capitale. Tutte le informazioni su www.magnalonga.net.


    0 0

    In arrivo quasi 600 abitazioni in housing sociale con affitto calmierato destinate a persone che ne hanno bisogno. Si tratta di alloggi di 45-50 metri quadrati di media e saranno realizzati a Lunghezza, Fiera di Roma e Torrino-Mezzocamino. Questo il contenuto della delibera approvata questo pomeriggio in giunta.

     "Abbiamo approvato una delibera che contiene sei proposte di applicazione del piano casa regionale - ha spiegato l'assessore all'Urbanistica, Giovanni Caudo - Ci sono aree cedute all'amministrazione comunale per 52.000 metri quadri su cui sono previsti interventi per realizzare 576 alloggi posti in affitto a 6 euro al metro quadro. Sono abitazioni in housing sociale con affitto calmierato dove andranno persone che ne hanno davvero bisogno". Per Caudo "si tratta di veri e propri interventi urbanistici che prevedono anche cessioni di aree per realizzare parchi e scuole e accanto alle case in housing ci saranno poi altri alloggi privati per un totale di circa 100.000 metri quadri. Ora la delibera dovrà essere approvata dall'assemblea capitolina e subito dopo potremo rilasciare i permessi a costruire".

    "Per l'emergenza abitativa - ha aggiunto l'assessore alla Casa, Daniele Ozzimo - daremo ampia pubblicità a questa iniziativa i cui destinatari saranno anziani, famiglie mono genitoriali e altre categorie sociali in disagio. Non si tratta di una risposta esaustiva al problema ma fa parte di un insieme di interventi che stiamo cercando di costruire. È un'opportunità importante che speriamo di poter mettere a disposizione dei cittadini in tempi brevi".


    0 0

    E’ partita lunedì 12 maggio l’operazione "Andate piano", promossa dalla polizia di Roma capitale e finalizzata al controllo del rispetto dei limiti di velocità sulle strade di Roma. "Con l'operazione vogliamo favorire la sicurezza in città prevenendo e sanzionando i comportamenti scorretti e pericolosi", ha spiegato il comandante Raffaele Clemente. Nel dettaglio, l'iniziativa prevede che 7 unità mobili con autovelox si muovano per le varie zone della città per effettuare controlli sull'alta velocità ed elevare sanzioni. Le strade più battute saranno quelle ad alto scorrimento e le squadre dei vigili si muoveranno sia di giorno che di notte. L'obiettivo "è intervenire sulle strade più pericolose e contrastare l'alta velocità per far tornare a casa la gente sana e salva".


    0 0

    Si sarebbe dovuto tenere oggi il Consiglio straordinario aperto a tutte le associazioni Lgbt, ma al Comune di Roma hanno cambiato idea. La decisione era stata presa il giorno dopo della manifestazione omofoba al Liceo Giulio Cesare (il 28 aprile), e a riportarla alla stampa era stata la consigliera Sel Imma Battaglia, la stessa che ieri è andata su tutte le furie: “Era stato deciso sulla base della mozione n.63 del 20 ottobre 2013, approvata all’unanimità dall’Assemblea capitolina e firmata da tutti i capigruppo – spiega Battaglia - sono scandalizzata dall'arroganza con la quale la gestione dell'Assemblea capitolina si sottrae al rispetto delle regole, degli impegni politici e soprattutto delle persone. Mi ritengo indignata come consigliera, come professionista, come omosessuale e come donna per l'offesa che ricevo e che purtroppo reco a tutte le associazioni che hanno lavorato e che aspettavano di essere convocate, alle quali porgo le mie scuse”. 

    Era già successo a gennaio, con lo slittamento della delibera sulle unioni civili in assemblea capitolina. Segnali positivi sul fronte dei diritti arrivano invece dai Municipi dove si va avanti con l'approvazione del registro delle Unioni Civili: dopo l'ok nel XIV Municipio e nel II, oggi la delibera si discute nel XV.

    SCRITTE OMOFOBE - Mentre proprio stamattina la facciata della chiesa Valdese di piazza Cavour è stata trovata imbrattata con vernice nera e sul lato della chiesa in via Dionigi sono comparse scritte omofobe. Sono state poi disegnate 3 celtiche e una svastica, tutte in colore rosso.  La chiesa Valdese di piazza Cavour ha esposto al suo esterno, già da alcuni giorni, la bandiera Rainbow in occasione della settimana dedicata ai diritti della comunità gay.

    QUESTIONI ELETTORALI O SOLO IPOCRISIA?” - “Si tratta di questioni elettorali oppure della solita ipocrisia di facciata rispetto al tema omosessuale? - insiste la consigliera Sel - chiedo la convocazione urgente del Consiglio comunale, fermo da due settimane. Pretendo di capire che esempio stiamo dando ai consiglieri municipali che hanno votato i registri delle unioni civili e issato la bandiera Rainbow. Tutto questo non corrisponde alla mia idea della politica e della democrazia e mi lascia, prima che indignata, profondamente demotivata".

    L'ATTACCO DELLA LISTA MARINO - Mentre nei giorni scorsi il consigliere Riccardo Magi (Radicali, Lista Marino) ha promosso una raccolta firme per autoconvocare il Consiglio: “Ringrazio i colleghi della Lista civica Marino, di Sel e del M5s, che hanno aderito – dice in una nota - con le firme raccolte tra i consiglieri di maggioranza e opposizione siamo pronti a depositare la richiesta di convocare l'assemblea per discutere la delibera sulle Unioni civili ma anche su quella per l'istituzione del Registro dei testamenti biologici, entrambe rimaste per anni nei cassetti del Campidoglio". Poi Magi sferra un duro attacco al Partito Democratico: “Spiace dover constatare ancora una volta la latitanza del gruppo del Pd (che pure aveva voluto contribuire alla stesura del testo nei mesi scorsi, “costringendo” Sel a ritirare un testo precedente per sostituirlo con un documento “unitario”, ndr), maggior azionista della maggioranza, rispetto a due temi su cui il consenso tra gli elettori democratici, e nel Paese in genere, è ormai radicato – continua Magi - quasi un effetto deja vu, rispetto al 2007, quando la maggioranza dell'allora sindaco Veltroni bocciò la delibera di iniziativa popolare radicale sulle Unioni Civili, dopo l'incontro del sindaco con il card. Bertone".

    LA DIFESA DEL PD - Risponde alle accuse della consigliera Battaglia il coordinatore della maggioranza, Fabrizio Panecaldo: “Non ritengo fondata l'accusa che la mancata convocazione di una seduta straordinaria dell'Assemblea Capitolina dedicata ai temi dell'omofobia sia da attribuirsi ad una gestione fuori dalle regole” e rivolgendosi al consigliere Riccardo Magi aggiunge: “Forse sfugge che in questi ultimi giorni l’amministrazione è stata impegnata a fronteggiare problematiche quali il salario accessorio dei dipendenti o il reperimento delle risorse per il bilancio. Ma sono comunque convinto che, proprio per venire incontro ad una gestione ordinata dei lavori d'aula, sia necessaria una programmazione più attenta di tutte le priorità. È per questo motivo che mi farò promotore presso l'ufficio di Presidenza dell'Assemblea Capitolina e verso i capigruppo consiliari, di una iniziativa volta a sollecitare la calendarizzazione della seduta straordinaria sui temi dell'omofobia". "Non c'è alcuna volontà di sottrarmi agli impegni presi in ordine alla programmazione delle sedute dell'Assemblea Capitolina è in particolare a quella relativa al tema dell'omofofobia – dice in una nota il presidente dell'Assemblea Mirko Coratti - sono però dell'avviso che una seduta su questo argomento a dieci giorni dal voto può essere strumentalizzata per fini elettorali” e promette che “già da ora possiamo calendarizzare insieme ai capigruppo una seduta specifica sull'argomento a partire da martedì 27 maggio".


    0 0

    I bagarini erano infiltrati tra la folla di spettatori degli Internazionali d’Italia in corso al Foro Italico, sotto le mentite spoglie di normali appassionati di tennis. Tra loro, nascosti in abiti borghesi, c’erano però anche i finanzieri del Comando Provinciale di Roma. È scattato così il blitz delle Fiamme Gialle, dopo un’attenta  attività di osservazione. Nella giornata di martedì 13 maggio, individuato il momento migliore per intervenire, è scattato il fermo di 4 bagarini intenti alla vendita abusiva di biglietti di accesso all’impianto sportivo dove si svolge l’avvincente kermesse capitolina più attesa dell’anno.

    Le attività sono proseguite anche nella giornata del 14 maggio, conducendo alla individuazione di ulteriori 4 bagarini. L’operazione del Nucleo Polizia Tributaria di Roma ha consentito di pervenire al sequestro di 58 biglietti di ingresso, per un valore complessivo di circa tremilacinquecento euro, nonché di deferire all’Autorità di Pubblica Sicurezza gli 8 bagarini per l’emissione del Daspo. Per due di loro, già noti alle forze dell’ordine, è anche scattata la denuncia alla Procura della Repubblica della Capitale, per aver violato un precedente provvedimento del Questore di Roma che gli intimava il divieto di avvicinamento alle aree in cui si svolgono le competizioni sportive e, addirittura, a quello di giungere nella Capitale. Tutti e otto rischiano poi una salata sanzione amministrativa, che va da 2.500 a 10.000 euro.


    0 0

    Un passo avanti verso il "più grande parco archeologico del pianeta", come più volte l'ha definito il sindaco Ignazio Marino. È arrivato con il via libera dato oggi dalla commissione congiunta Mobilità e Ambiente alla delibera d'iniziativa popolare dell'ottobre 2012 sulla pedonalizzazione graduale di via dei Fori Imperiali, prima firmataria Cristiana Avenali, ex presidente di Legambiente Lazio.

    LE CRITICITA' - Più vicina, in particolare, la possibilità di estendere lo stop al traffico privato anche al sabato e ai festivi oltre a quello della domenica, già in vigore, ma rimangono alcune criticità. Se infatti sul primo punto il Comando del Gruppo I Trevi della Polizia locale, chiamato a dare parere decisivo in commissione, è sostanzialmente favorevole, per il blocco alla circolazione tra largo Corrado Ricci e piazza Venezia dalle 10 e le 14, l'altra misura a breve termine prevista dal testo, c'è più di una riserva: "È un problema grande perché comporta l'impiego di almeno 8 agenti fissi - spiega Luciana Caggiano - non si può fare perciò senza potenziare il personale. Oltretutto creerebbe grande sofferenza di fluidificazione, come accaduto nella sperimentazione ad aprile, sia a piazza Venezia in direzione Lungotevere, sia a via Labicana, via dell'Amba Aradam e a via Druso verso San Giovanni". Necessaria, per i vigili urbani, anche "l'estensione della Ztl, che agevolerebbe, insieme all'arrivo di Metro C a piazza Venezia, anche il progetto a lungo termine di chiusura totale, verso il quale non siamo contrari".

    LE REAZIONI - L'ok comunque è arrivato, su impulso dei due presidenti. "Se non incominciamo a fare cambiamenti graduali la pedonalizzazione non si farà mai - afferma Athos De Luca, a capo della commissione Ambiente - dobbiamo supportare l'amministrazione nell'ottica di una grande isola pedonale dalle enormi potenzialità turistiche, penso in primis proprio al Colosseo. Ora i Municipi interessati avranno 20 giorni per l'analisi e poi mi auguro che la conferenza dei capigruppo calendarizzi presto la delibera". Soddisfatta Legambiente al termine del dibattito, con Avenali, consigliere regionale con la lista Per il Lazio, che commenta: "È una prima grande vittoria dei cittadini, siamo contentissimi. Adesso è il momento che tutto il Consiglio comunale si esprima su questo provvedimento, anche per incalzare il sindaco Marino e la Giunta che già stanno portando avanti alcune sperimentazioni che hanno portato a un calo del 60-70% del traffico su via dei Fori Imperiali, mentre su via Labicana e Merulana è sceso fino al 50%". E sull'onda dell'entusiasmo il direttore di Legambiente Lazio Roberto Scacchi lancia la proposta: "Perché non partiamo con la pedonalizzazione già da questo sabato?".


    0 0

    Protesta al Cara di Castelnuovo di Porto. A quanto si apprende un centinaio di persone, ospiti del centro avrebbe chiuso con le catene il cancello di ingresso non permettendo ai militari di vigilanza di uscire a agli addetti ai lavori di entrare. La protesta di circa 120 persone sarebbe nata per il mancato pagamento mensile che spetterebbe a ciascun ospite del centro. 

    "Non abbiamo bruciato nulla, stavamo protestando perché non abbiamo soldi né cibo sufficienti. Eravamo seduti davanti all'ingresso chiuso dall'interno, quando le forze dell'ordine ci hanno caricato, provocando due feriti. Ma domattina alle sei bloccheremo di nuovo l'accesso". È il racconto in inglese di Minaa, egiziano, uno dei residenti del Cara che stamattina hanno dato vita a una rivolta contro le condizioni di vita all'interno della struttura.

     A scatenare la rabbia di gran parte delle 828 persone, il mancato pagamento del "pocket money", il salario "di 2,5 euro al giorno - spiega - che ci veniva dato il primo del mese. E "io - prosegue - ho tre bambini, di 11, 10, e un anno e mezzo: viviamo in 5 in una stanza, alle prese con topi e formiche". Molti i bambini che vivono nella struttura, uno di loro, sui dieci anni, in un buon italiano le sue difficoltà: "Sto qui da un anno e tre mesi, e già i lavoranti della vecchia società, la Gepsa, non facevano più molto, con quella nuova non si sono più visti praticamente". Al momento i residenti entrano ed escono dalla struttura, mentre l'accesso è interdetto alla stampa. Una volante dei carabinieri e una camionetta dell'esercito presidiano la struttura.

    (Foto di archivio)


    0 0

    Gli imprenditori romani hanno la più grande palla al piede d’Italia che si chiama tassazione. Dalla classifica nazionale, elaborata dalla Cna di Roma, sul peso delle tasse a carico delle imprese italiane, la Capitale occupa il primo posto: artigiani, commercianti e piccoli imprenditori nel 2014 pagheranno il 74,4% di tasse, oltre dieci punti percentuali in più della media nazionale (63,1%), nove rispetto a Milano (65,1%) e 18,2 punti percentuali rispetto a Cuneo, la città più virtuosa.

    Ma cosa determina questa differenza così marcata tra le diverse realtà del Paese? Dallo studio emerge chiaramente la risposta i tributi locali. Rispetto a quella nazionale, la tassazione locale pesa sulle imprese per il 42,9% (31,44% nel 2011) contro il 26% di tasse e tributi nazionali. A pesare di più soprattutto gli obblighi nei confronti di Roma Capitale. Rispetto al 2011, mentre la tassazione dello stato centrale è rimasta invariata, quella comunale è aumentata dell’11,33%, mentre quella regionale è diminuita del 2,7%.

    Ma cosa ha influenzato di più la tassazione comunale? Imu e rifiuti: dal 2011 l’aumento è stato, rispettivamente, del 174% e del 14,2%. Un laboratorio artigiano pagava di Ici 2.932 euro nel 2011, mentre oggi paga 8.044 euro di Imu. Per rifiuti, lo stesso artigiano, pagava 5.690 nel 2011, 6.252 quest’anno. Calcoli approssimati per difetto: nello studio non sono calcolati ad esempio i costi di specifiche necessità aziendali, come la Cosap, i servizi a domanda individuale (come canoni di concessione, Ztl). Insomma il fisco è il peggior nemico per la crescita e lo sviluppo.

    “Come si fa a correre con una palla al piede così pesante? Le pmi vogliono resistere, continuare a lavorare, a produrre ricchezza per il territorio. Ma così non è più possibile. Lo Stato e gli enti locali - dichiara Erino Colombi, presidente Cna di Roma - continuano a far cassa sulla pelle delle imprese, per far quadrare i bilanci, ignorando i bilanci di migliaia di pmi. Le classifiche della Cna nazionale sono allarmanti e ribadiscono quanto denunciamo da tempo: è il fisco locale quello che pesa di più. Questi dati per giunta non possono tener conto dei rincari contenuti nella bozza di bilancio della giunta di Roma Capitale. È il momento che le amministrazioni locali considerino con attenzione questi dati. Si avvii un confronto per avviare già da quest’anno un processo di riallineamento di Roma con le altre realtà locali".


    0 0

    E' stato raggiunto un accordo, questa mattina, tra sindacati e Sovrintendenza ai Beni archeologici, relativamente alla Notte dei musei. Per l'occasione, a quanto si apprende, il Colosseo resterà aperto ma offrirà accessi limitati. Non si ricorrerà alla precettazione dei lavoratori.

    In base all'accordo raggiunto questa mattina tra la Sovrintendenza ai Beni architettonici e i sindacati, in occasione della Notte dei musei, "il Colosseo sarà aperto con ingressi contingentati ad un massimo di 3.000 visitatori". Lo ha fatto sapere Salvatore Di Fusco, della Cisl Fp. Di Fusco ha spiegato che "nel corso dell'incontro è stato richiesto che le visite al monumento avvengano nel massimo della sicurezza. I visitatori saranno accolti tramite un sistema apposito di prenotazioni registrate via call center". In occasione della Notte dei musei, poi, "sarà prolungato anche l'orario del servizio di vigilanza".

    Esulta il sindaco Marino: “Mi congratulo con il ministro Dario Franceschini, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e i sindacati per l’accordo raggiunto sull’apertura serale del Colosseo, in programma sabato. Si tratta di una vittoria per i beni culturali e per l’immagine della città tutta, che si rispecchia nella bellezza senza tempo del Colosseo, il simbolo di Roma per eccellenza”. 


older | 1 | .... | 306 | 307 | (Page 308) | 309 | 310 | .... | 324 | newer